• perugia9.jpg
  • perugia12.jpg
  • perugia8michelle.jpg
  • perugia14.jpg
  • assisi.jpg


Organi istituzionali

PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Ai sensi dell’art. 15 e dell’art. 25, comma 4, Legge 12 novembre 2011 n. 183 sono pubblicati i dati identificativi degli iscritti con il relativo indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC).
Le Pubbliche Amministrazioni che vogliano consultare tali dati debbono richiedere le credenziali di accesso all’Area a loro Riservata mandando apposita richiesta su carta intestata della P.A., con timbro e firma leggibile, a mezzo fax al n. 075 5153012 oppure a mezzo PEC all'indirizzo PEC:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. precisando il numero di fax o l'indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) a cui inviare Username e Password.


Clicca per informazioni

Amministrazione trasparente

Ordine Medici Chirurghi e Odontoiatri di Perugia
Via Settevalli 131
06129 Perugia
Tel.075/5000214
Fax 075/5153012
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

FNOMCeO - Federazione Nazionale
Ordine dei Medici
Chirurghi e Odontoiatri

Piazza Cola di Rienzo 80/A
00192 Roma
Tel.06/362031
Fax 06/3222794
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fattura PA

 

 

Posta elettronica certificata

 
Si invitano i medici e gli odontoiatri iscritti a comunicare tempestivamente all’Ordine l’indicazione del proprio indirizzo PEC (oppure l’attuale indirizzo e-mail)

Bollettino on-line

Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Proseguendo la navigazione nel nostro sito accetti l'utilizzo dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Il nostro sito utilizza esclusivamente cookies tecnici per migliorare i servizi offerti. Non vengono utilizzati cookies di profilazione per l'invio di messaggi pubblicitari.

In ogni caso puoi sempre decidere di disabilitare l'utilizzo dei cookies dal tuo browser.

Per maggiori informazioni sulla nostra cookies policy e per istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l'informativa estesa

Notizie
MODALITÀ DI COMPILAZIONE DEL CERTIFICATO MEDICO AI FINI DELLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI INVALIDITA’ PER IL RICONOSCIMENTO DI SORDO CIVILE

MODALITÀ DI COMPILAZIONE DEL CERTIFICATO MEDICO AI FINI DELLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI INVALIDITA’ PER IL RICONOSCIMENTO DI SORDO CIVILE

L’articolo 1, comma 2 della Legge 26 maggio 1970, n. 381 aveva definito chi poteva dirsi “sordomuto” per poter accedere ai benefici di legge: “Agli effetti della presente legge si considera sordomuto il minorato sensoriale dell'udito affetto da sordità congenita o acquisita durante l'età evolutiva che gli abbia compromesso il normale apprendimento del linguaggio parlato, purché la sordità non sia di natura esclusivamente psichica o dipendente da causa di guerra, di lavoro o di servizio”.

Per il progresso scientifico in materia, il termine sordomuto è stato definitivamente sostituito dalla parola sordo con Legge 20 febbraio 2006, n. 95 - “Nuova disciplina in favore dei minorati auditivi”.

Un errore compilativo molto grave che i medici compiono nella redazione del certificato introduttivo - perché espone il paziente richiedente a allungamento dei tempi di riconoscimento oltre che a reiterazione dell’istruttoria, essendo diverse le Commissioni giudicanti preposte - è quella di chiedere una valutazione di sordità civile per ipo-anacusie senili o, comunque, a carico di soggetti che abbiano manifestato il problema dopo il dodicesimo anno di età.

Ogni deficit dell’udito che insorga dopo il 12° anno di età e che non abbia una natura congenita o acquisita entro il predetto limite temporale NON PUÒ ESSERE VALUTATO COME “SORDITÀ CIVILE” e nel certificato introduttivo DEVE ESSERE RICHIESTA LA VALUTAZIONE PER INVALIDITÀ CIVILE.

REGOLAMENTO REGIONALE IN MATERIA DI AUTORIZZAZIONE ALL'ESERCIZIO DI ATTIVITÀ SANITARIE SOCIO-SANITARIE

  • REGOLAMENTO REGIONALE 2 agosto 2017, n. 6
    Disposizioni in materia di autorizzazioni all'esercizio di attività sanitarie e socio-sanitarie, in attuazione della legge regionale 9 aprile 2015, n. 11 (Testo unico in materia di Sanità e Servizi sociali). 

  • Modulistica in materia di autorizzazioni all'esercizio di attività sanitarie e socio-sanitarie, in attuazione del - Regolamento Regionale 2 agosto 2017, n.6 Articolo 1 comma 4.
    (VERRA' PUBBLICATA APPENA LA REGIONE UMBRIA CI COMUNICHERA' LA MODULISTICA CORRETTA)

Concorso ammissione corsi di formazione specifica in Medicina Generale 2017/2020

Si segnala che sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, Serie IV Speciale - Concorsi ed Esami n.35 del 09/05/2017, è stato pubblicato l'Avviso relativo all'avvenuta emanazione dei bandi regionali e provinciali per l'ammissione al Concorso di formazione specifica in Medicina Generale relativo al triennio 2017/2020.

I Bandi sono reperibili sui Bollettini ufficiali delle singole Regioni.

Il termine di presentazione delle domande di partecipazione è di trenta giorni a decorrere dal giorno successivo alla data di pubblicazione dell'avviso in Gazzetta Ufficiale.

Le domande dovranno essere inviate presso le competenti amministrazioni regionali agli indirizzi indicati nei bandi di concorso.

Riapertura termini del concorso per l'ammissione ai corsi di formazione specifica in Medicina generale. (GU n.57 del 28/07/2017)

SCADENZA CONCORSO 28 agosto 2017

Ad integrazione e modifica di quanto annunciato con il precedente avviso del 21 aprile 2017, si comunica  che  le  Regioni,  a  seguito dell'emanazione del decreto ministeriale 7 giugno 2017 (Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 135 del 13 giugno 2017), hanno pubblicato i bandi di riapertura dei termini relativi al concorso per l'ammissione ai corsi di formazione specifica in  Medicina  generale,del triennio 2017/2020.

In modifica di quanto gia' comunicato con il citato avviso del 21 aprile 2017, il concorso avra' luogo il giorno 25 ottobre 2017, alle ore 10,00.

Si comunica altresì, che la prova di concorso si svolgerà presso il Centro di selezione e reclutamento nazionale dell’Esercito - Caserma Gonzaga, con sede a Foligno in viale Mezzetti n. 2.

I concorrenti sono convocati per le ore 8,00 e dovranno presentarsi muniti di valido documento di riconoscimento. 

Regione Umbria - Bando approvato con determinazione  dirigenziale n. 6581, del 29 giugno 2017. Pubblicato nel Bollettino  Ufficiale  Regione  Umbria, avvisi e concorsi n. 28 dell'11 luglio 2017. Sito internet:

http://www2.regione.umbria.it/bollettini/consultazione.aspx?parte=2

FNOMCeO comunicazione n. 74 - Invito trasferimento al''estero pazienti affetti da epatite C

Sono pervenute in FNOMCeO notizie concernenti un'iniziativa realizzata e pubblicizzata sul sito www.epatite-c-la-cura-risolutiva.org attraverso cui si invitano i medici a farsi promotori per il trasferimento all'estero: KIEV (Ucraina), di pazienti affetti da epatite C.

In particolare, nel predetto sito viene pubblicizzato l'uso di nuovi farmaci (Sovaldi, Harvoni ecc.) nella versione generica.

Appare particolarmente grave, anche da un punto di vista di responsabilità penale, l'offerta ai medici, che si rendessero disponibili a farsi promotori di questa iniziativa,"di un adeguato emolumento".

Attesa la gravità della situazione prospettata, si invitano gli iscritti a dare notizie sul realizzarsi di questa iniziativa al proprio Ordine. 

Regione Umbria - Definizione procedure di attuazione legge 119/2017: "Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci"

Definizione procedure attuazione legge 119/2017: “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci”

l’introduzione della legge n. 119 del 31/7/2017 e a seguito dell’emanazione delle relative circolari attuative predisposte dal Ministero della Salute e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, sono state stabilite nuove disposizioni in materia di prevenzione vaccinale e di estensione dell'obbligatorietà.

In sintesi, le disposizioni per l’anno scolastico 2017/2018 prevedono che, entro il 10 settembre 2017 genitori o i tutori legali presentino ai servizi educativi e alle scuole per l’infanzia, incluse quelle private non paritarie, idonea documentazione che attesti, per i bambini nati dal 2012 al 2017, l'effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie previste per l’ età

Leggi tutto...