Il Presidente

PRESO ATTO

dell'evolversi della situazione epidemiologica, del carattere diffusivo dell'epidemia da COVID-19 e dell'incremento dei casi notificati;

VISTE

  • le varie Circolari del Ministero della Salute relative ai provvedimenti inerenti il COVID-19;
  • il Decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6 “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19. (20G00020)”;
  • il Decreto del presidente del consiglio dei ministri 23 febbraio 2020 “Disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19. (20A01228)”;
  • le ordinanze emanate a livello regionale per le misure contro la diffusione della malattia infettiva COVID-19;
  • il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25 febbraio n. 2020 n. 6 recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza;
  • il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo n. 2020 n. 6 recante ulteriori disposizioni attuative del DL 23/02/2020 n.6;
  • la Comunicazione n. 32 del 6 marzo 2020 della FNOMCeO;


DISPONE

  • di porre in essere tutte le misure di prevenzione ivi previste;
  • di sospendere attività a maggiore rischio di contagio, compresi convegni, eventi formativi, riunioni istituzionali;
  • di dotare ogni singola postazione di lavoro di disinfettanti a base alcolica;
  • di chiedere al medico del lavoro di individuare nelle attività lavorative le misure che devono tener conto della situazione di rischio, nonché di indicare ove necessarie le conseguenti azioni da intraprendere;
  • di rimandare alle ordinanze regionali emanate ed in corso di emanazione, in attesa di indicazioni di cui al punto precedente da parte del medico competente e del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione;
  • per quanto riguarda l’attività degli Uffici nei confronti degli iscritti di invitare, tramite i mezzi di comunicazione disponibile (mailing list, sito) a privilegiare contatti telefonici oppure on-line;
  • in caso di assoluta necessità di accesso, di rispettare le disposizioni del decalogo e, onde evitare affollamento, di ammettere gli iscritti uno alla volta.
torna all'inizio del contenuto